L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

Esso significa che l’italia non può per nessun motivo dichiarare guerra ad un altro stato se non per motivi di difesa. Nonostante ciò l’Italia può contribuire militarmente ed economicamente ad una guerra o come alleato ad un altro stato in conflitto, o garantendo la libertà di popoli oppressi.


0 commenti

Lascia un commento